Chiama il numero verde

Dall'Italia
800 150 150

Dall'estero
+39 051.6174267

Area scientifica

ALOPECIA

Tigna, Tigna favosa e Kerion

La Tinea capitis detta anche Tigna è un'infezione fungina, causata dai generi Microsporum e Tricophyton.
L'invasione del capello da parte del fungo segue tre modelli di comportamento: ectrotrix, endotrix e favo. Nel caso dell'ectototrix la cuticola del pelo è distrutta e l'invasione è esterna. Nell'endotrix l'invasione è solo all'interno del pelo con risparmio della cuticola (le ife sono tutte raccolte all'interno del capello). Nel favo lo sviluppo è interno al capello ma il fungo dà luogo a una massa di vegetazione che si estende in superficie andando a formare una piastra tonda depressa al centro detta scutulo.
La forma di Tigna più comune è la Tigna Microsporica che quasi sempre si presenta con prurito e segno dello scalino dell'area interessata dalla perdita di capelli. L'infezione si trasmette da uomo a uomo o attraverso contatto diretto con animali infetti (gatti, bovini, equini).
La Tigna microsporica colpisce i bambini prepuberi d'ambo i sessi e guarisce alla pubertà. Raramente si presenta nell'adulto. Si presenta con una singola o multiple chiazze di alopecia i capelli spezzati a qualche millimetro dall'origine. Al microscopio il fusto del pelo appare parassitato dall'esterno (ectotrix).
La Tigna tricofitica colpisce anch'essa i bambini pre puberi ma la guarigione alla pubertà è molto meno frequente e anche gli adulti, quindi possono esserne interessati. Le chiazze sono piccole e multiple con caratterizzate da ben evidenti punti neri che non sono altro che i capelli spezzati poco dopo l'origine. Al microscopio il fusto è parassitato dall'interno (endotrix).

La Tigna Favosa è un tipo particolare di Tigna, causata da Trycophyton schoenleini, eccezionalmente da altri dermatofiti. Il fungo si sviluppa dentro il follicolo pilifero dando luogo a una massa di vegetazione formata di corti micelî e di spore irregolari, la quale si va ad estendere in superficie, formando una piastra tonda di color giallo zolfo, depressa al centro (scutulo), delle dimensioni da una capocchia di spillo a una lenticchia e più. Le formazioni scutulari fondendosi e vegetando producono masse crostose, di color giallo zolfo, secche, friabili in superficie e fortemente aderenti sul fondo, che emanano un odore assai sgradevole. La rimozione dello scutulo lascia una superficie erosa e sangunante che, se non trattata, porta ad un'alopecia cicatriziale. Non guarisce alla pubertà.

Il Kerion infine è un tipo di manifestazione severa di Tigna che colpisce di preferenza il sesso maschile: i bambini al cuoio capelluto e gli adulti alla barba.
Il Kerion è caratterizzato dallo sviluppo di una chiazza eritemato desquamativa che nel giro di qualche giorno diviene rilevata, edematosa e coperta di pustole follicolari. La guarigione è spontanea per eliminazione del fungo e dei peli parassitati. Residua comunque una cicatrice.

Terapia: i farmaci antifungini orali rappresentano il trattamento di prima scelta, e in genere vi è una buona risposta. Le opzioni terapeutiche includono griseofulvina, terbinafina, fluconazolo e itraconazolo. Nella maggior parte dei bambini interessati si ha una ricrescita completa dei capelli nelle aree interessate. Pazienti con infezioni prolungate o severe (favo, kerion) hanno il rischio più alto di un'alopecia permanente. Comunque, anche in questi casi la maggior parte dei capelli ricresce.
Come complemento alla terapia orale è consigliabile anche l'utilizzo di shampoo con proprietà antifungine che riduca il rischio di diffusione dell'infezione ad altri individui, potrebbe inoltre ridurre il rischio di reinfezione.

Collaborazione scientifica del prof. Marco Toscani e del dott. Pasquale Fino, Cattedra di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, Policlinico Umberto I – Università "Sapienza" di Roma.

FareAdviHair sostiene FARE, Registro Italiano dellAlopecia Fibrosante Frontale, realizzato dal Centro di Ricerca in Dermatologia del DIMES, Università di Bologna, guidato dalla Prof.ssa Bianca Maria Piraccini, in collaborazione con il Centro Studi GISED.

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

In relazione all'informativa di cui al decreto legge nr. 196/2003, esprimo/esprimiamo il consenso al trattamento dei miei/nostri dati personali da parte della Vostra società, per le finalità connesse all'attività di impresa. In nessun caso i dati dovranno essere ceduti a altri per utilizzi diversi da quelli inerente il rapporto con Cesare Ragazzi Laboratories e Layout Advertising Group. Esprimo/esprimiamo, inoltre, il consenso affinché il trattamento dei miei/nostri dati personali possa avvenire anche con modalità elettroniche e/o automatizzate idonee a collegare i dati stessi anche a quelli di altri soggetti, in base a criteri qualitativi, quantitativi e temporali, ricorrenti o definibili di volta in volta. Esprimo/esprimiamo altresì il consenso al trattamento dei miei/nostri dati personali da parte di società, enti o consorzi che Vi forniscano specifici servizi elaborativi ovvero svolgano attività funzionali a quella della Vostra società, nonché ai soggetti ai quali la facoltà di accedere ai miei/nostri dati personali sia riconosciuta da disposizioni di legge o di normativa secondaria o comunitaria.

Questo sito utilizza cookie, per saperne di più clicca qui. Cliccando su ok accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.